Pizza Dixit è un che blog parla della vera pizza napoletana nel mondo.

Non a Napoli. Non in Italia. Nel mondo.

Se avete la pazienza di seguirmi cercherò di spiegarvi più approfonditamente quali sono le mie intenzioni, e come è nata questa idea.

La pizza a Londra
La pizza nel mondo
E la pizza a Napoli?

La pizza a Londra

Tutto è nato quando ho scoperto che anche a Londra fanno la vera pizza napoletana. E non sono neanche in pochi.

Anzi, vi dirò: Londra ha abbattuto i miei preconcetti in materia. Come molti napoletani, pensavo che la vera pizza potesse essere fatta in un certo modo solo a Napoli. Non siamo del tutto da biasimare, purtroppo fino a qualche anno fa l’esperienza ci dava ragione il 99% delle volte.

I tempi però sono cambiati. Solo a Londra ho trovato più di una pizzeria dove la pizza veniva cucinata con tutti i crismi. Non solo: in alcuni casi chi la faceva non era nemmeno napoletano.

Nel frattempo mi capitava di conversare su vari gruppi di discussione di italiani e la domanda che usciva regolarmente era: dove mangiare una buona pizza napoletana a Londra?

L’argomento è sempre un generatore automatico di liti furibonde, in quanto ognuno propone una serie di nomi tra ristoranti e pizzerie, trovando immancabilmente persone che gli danno del totale incompetente semplicemente perché i gusti non corrispondono.

E io sono tra quelli. Perché se qualcuno chiede “dove mangiare una buona pizza napoletana” non posso accettare che qualcun altro mi indichi un posto dove la pizza appare piatta come una sogliola e poi mi dice “perché a me la pizza con la crosta gonfia non piace, secondo me la vera pizza buona è quella bassa”.

Perché la pizza napoletana è la vera pizza.

Le altre pizze sono pizze, sì. E possono essere buone, certo, e anche tanto. Ma sono differenti. E di sicuro, non sono la vera pizza.

E quindi mi arrabbio.

Per questo ho aperto questo blog. Per due motivi.

1. Catalizzare le mie energie negative

2. Elencare quali sono le pizzerie dove fanno la vera pizza napoletana.

La pizza nel mondo

A Londra per la prima volta ho mangiato una vera pizza napoletana al di fuori di Napoli.

Mi si è aperto un mondo nuovo di fronte agli occhi e allora ho pensato: se è possibile farla a Londra, perché non può esserlo anche in altre città?

Ho cominciato a informarmi e piano piano mi rendevo conto che Londra non è l’unico luogo in cui si compie il miracolo.

Ho scoperto che in numerose città d’Europa la pizza napoletana si è saldamente affermata come prodotto culturale. Nel Regno Unito si va oltre Londra: la si trova a Manchester, a Bristol, nel Kent, a Glasgow. In Germania, tra Berlino, Colonia, Monaco si sta pian piano conquistando i suoi spazi. E non ci si ferma qui: Parigi, Madrid, Bruxelles, Praga, Stoccolma… e non solo le capitali. A volte troviamo un’ottima pizzeria napoletana anche in città minori, quasi sconosciute.

Ma c’è di più: perché la pizza napoletana sta conquistando il mondo! Ho scoperto che negli Stati Uniti la cultura si è diffusa ancora prima che in Europa (con tutte le ibridazioni del caso). Sono stato a New York e ho mangiato in ben tre pizzerie, solo un’irrisoria percentuale di quelle presenti nella Grande Mela. E vogliamo parlare del mercato nascente dell’Asia, Giappone in testa (solo a Tokyo ce ne sono una marea)?

Per cui il mio obiettivo è di continuare a indagare nelle varie città del pianeta, e vedere dove riesco a trovare pizzerie nel mondo che facciano una pizza napoletana come si deve. E non mi limito a scovarle: le vado a testare di persona, organizzando dei veri e propri Pizza Tour.

Un progetto davvero ambizioso, mi rendo conto: perché questo significherebbe dover viaggiare in lungo e in largo e sperimentare diverse pizzerie che dichiarino di realizzare la vera pizza napoletana.

Ma, ehi, qualcuno dovrà pur farlo, no?

E la pizza a Napoli?

“Ma insomma, Peppe, giri il mondo, parli di pizze napoletane ai quattro angoli del globo, e non ti soffermi su quella che è la patria della pizza, la tua adorata Napoli?”

È così. E sapete perché? Perché in Italia ci sono già numerose voci in merito.

Blogger e giornalisti, gastronomi e critici culinari: tutti parlano di lei. Mai come negli ultimi anni la pizza napoletana ha attirato così tanta attenzione e ha fatto versare così tanto inchiostro.

E io non posso che essere contento. Ma non c’è bisogno che io aggiunga la mia voce al mucchio. Ci sono già tanti colleghi che fanno un lavoro egregio.

Ho preferito dedicare le mie energie alle realtà emergenti, ancora poco conosciute, per tracciare un quadro di quello che è un fenomeno sempre più in vista al di fuori dell’Italia. Il mio raggio d’azione va oltre i confini dello stivale, che preferisco lasciare alla penna di tanti altri professionisti.

Però ho la fortuna di tornare a Napoli abbastanza di frequente, e di continuare a gustare le eccellenti pizze del posto. E se mangio qualcosa che mi ha smosso i sensi, non posso fare a meno di parlarne. Per questo mi sfogo sulla pagina Facebook di Pizza Dixit. Qui, posso esprimermi a ruota libera su qualsiasi pizza, al di là dei paletti che mi sono auto-imposto per questo blog.

Perché la pizza napoletana merita sempre di essere comunicata.