Home » En Plato, Bibice: a due passi da Cracovia, un’ottima pizza napoletana

En Plato, Bibice: a due passi da Cracovia, un’ottima pizza napoletana

di Giuseppe A. D'Angelo

Non hai tempo per leggere il post? Vai direttamente al giudizio finale con il PARTENOMETROEn Plato, Pizza & Pasta Bibice Margherita

La visita a questa pizzeria risale al 3/02/2018

Siete a Cracovia. Meravigliosa città polacca, la più popolare tra gli italiani, e porta d’accesso per una visita al Memoriale di Auschwitz, o per le fantastiche miniere di Wieliczka. Anche il cibo locale è ottimo, si sa, i pierogi fanno gola, e a noi italiani piacciono perché ricordano un po’ i tortelloni ripieni. D’altronde la cucina nostrana è di casa da queste parti, complice anche l’elevato numero di italiani che vivono in questa città. Ma non ti aspetteresti che il meglio lo si può trovare appena fuori i confini di Cracovia…

Proprio a ridosso della città, infatti, c’è un piccolo comune chiamato Bibice. E qui, si trova un’ottimo ristorantino di cucina italiana e pizza napoletana: En Plato, Pizza & Pasta è il nome completo. Non ci sono finito per caso, avevo adocchiato da tempo le foto del pizzaiolo cracoviano Łukasz Hrabia sul suo profilo Facebook. Qui faccio la sua conoscenza. E rimango sorpreso dallo scoprire che non parla una parola di italiano. Perché fino a quel momento le nostre conversazioni online si svolgevano in un italiano perfetto.

Vengo a scoprire che in realtà Łukasz era aiutato nelle traduzioni, così come nel lavoro, dal suo braccio destro Luca La Rosa, chef di Palermo e colonna fondamentale del locale. Mentre il Łukasz polacco impasta e inforna pizze, il Luca siciliano lavora alacremente in cucina, preparando i piatti migliori della sua gastronomia. Insieme, i due creano quel connubio di Pizza & Pasta che si legge nel nome del locale. Che guarda caso, tradotto, vuol dire “nel piatto”.

En Plato, Pizza & Pasta Bibice, Lukaszk Hrabia

Łukasz è proprietario del suo ristorante da più di tre anni. Ma da molto prima ha cominciato ad avere a che fare con la pizza napoletana e specialità italiane in generale. Łukasz nasce come cuoco polacco e conosce la cucina della sua tradizione. Ma è stata una vacanza nel Nord Italia, dieci anni fa, a fargli conoscere la cucina e la pizza classica italiana. Il primo approccio è stato da autodidatta, e così ha continuato per almeno un anno. Fino a quando non è avvenuto il viaggio a Napoli.

Nella patria della pizza Łukasz si è innamorato dello stile napoletano, grazie a un vero e proprio pizza tour che ha visto coinvolte le pizzerie storiche del centro (molte di quelle che oggi fanno parte dell’associazione Le Centenarie). Da lì seguono numerosi corsi con differenti aziende molitorie: prima 5 Stagioni, poi Caputo, infine Polselli, dove ottiene il diploma di maestro pizzaiolo. In seguito si iscriverà anche all’APN, l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani.

La pizza napoletana sarà il lavoro principale di Łukasz per i prossimi anni. E ad essa dedicherà il suo locale, aperto nel 2015. L’arrivo del palermitano Luca ai fornelli completerà il quadro e decreterà il successo della formula di En Plato. Un ristorante che è allo stesso tempo spazioso, ma intimo, nel suo numero limitato di coperti. Un locale che rischiereste anche di non vedere sul lato della strada verso Bibice se, come me, prendete un taxi la sera tardi per arrivarci.

En Plato, Pizza & Pasta Bibice, Bufalina

Gli arredi sono moderni, principalmente in legno. Il forno a legna ti accoglie all’ingresso prima che tu possa entrare in sala. L’atmosfera è molto calda. Si sta bene qui, anche se quando ho mangiato io c’erano diversi commensali l’ambiente era molto tranquillo. Una sera d’inverno la mia, non ho avuto modo di vedere anche gli spazi all’aperto del locale.

Ma perché aprire in un paesino come Bibice, e non contribuire alla scena della pizza napoletana a Cracovia all’interno della città stessa? Questione di numeri, mi spiega: preferiscon non operare nel centro turistico dove, per stare dietro a molti clienti, occorre lavorare a discapito della qualità. Łukasz ci tiene all’eccellenza del prodotto e degli ingredienti che usa, e se questi finiscono non vuole sostituirli con altri. È ben consapevole che il suo margine di guadagno può essere basso, ma lui, Luca e i suoi collaboratori ci tengono di più ad educare i loro clienti alla gastronomia italiana e alla cucina napoletana.

En Plato, Pizza & Pasta Bibice, pizza Bufalina

Evidentemente il loro lavoro lo portano avanti con buoni risultati, perché se la meta dei clienti sono polacchi, l’altra metà è proprio italiana. Io non ho avuto modo di assaggiare altro oltre alla pizza, ma la Bufalina che ho ordinato mi ha soddisfatto non poco. Rotonda, gonfia, molto distante dai canoni della pizza tradizionale che ti aspetteresti da uno che ha cominciato assaggiando le Centenarie. Si vede che in nove anni il suo prodotto si è evoluto, acquisendo dei connotati più vicini a quelli della pizza contemporanea.

Buona la maculatura, solo alcune bollicine di troppo ma neanche una bruciatura. Al tocco il cornicione risulta morbido e friabile, all’assaggio solo a tratti leggermente gommoso. Buona la stesura, al centro la pizza risulta sottile e mantiene leggerezza ed elasticità. Il sapore del pomodoro è ricco, ma viene attenuato dal latte, ahimé, perso dalla mozzarella di bufala. Quest’ultima è pero molto buona e consistente al morso.

En Plato, Pizza & Pasta Bibice Luca La Rosa e Lukasz Hrabia

Quando sono andato io, Łukasz utilizzava un blend di farine del Molino Piantoni, e del pomodoro San Marzano marca Agrigenus. Particolare invece il discorso sui latticini: a quanto pare la mozzarella viene prodotta ad Agerola direttamente per loro, e gli arriva senza l’intermediario di un distributore. Sarà forse uno dei motivi per cui i prezzi sono piuttosto bassi? La mia pizza da listino costa 27 zloty, poco più di 6 euro.

Anche senza aver assaggiato altri piatti della loro cucina, la qualità degli ingredienti è evidente. Mi basta provare il dolce al pistacchio preparato da Luca, per darmene un’idea. A quel che vedo dalla loro pagina Facebook, frutta e ortaggi arrivano con regolarità dalla Sicilia.

Perciò se siete a Cracovia fatevi un favore. Prendete un taxi, o meglio un Uber (tanto costano poco). Fatevi questo viaggio di appena dieci minuti dal centro. E mangiate un’ottima pizza napoletana. Di pierogi ne potrete assaggiare quanti ne volete nel tempo che vi rimane.

En Plato. Pizza & Pasta, Warszawska 170, 32-087 Bibice, Polonia

ATTENZIONE: il proprietario della pizzeria mi ha offerto inaspettatamente la cena. Il mio giudizio resta inalterato. Per sapere come mi comporto in queste occasioni, date un occhio al mio disclaimer.

PARTENOMETRO

VERY HOT: pizza tonda, gonfia ma non ridotta in dimensioni, dall’impasto leggero solo a tratti un po’ gommoso. Buon connubio di sapori, con prevalenza dell’ottimo latticino che prevale di poco sulla salsa. Ottima cottura e stesura.

E voi l’avete provata? Cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti.

NON VI BASTA? ECCO ALTRE PIZZERIE NAPOLETANE A CRACOVIA

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

* Usando questo form acconsenti alla collezione e gestione dei tuoi dati da parte di questo sito.

Questo sito utilizza cookie. Non sono buoni come la pizza ma aiutano la navigazione. Spero che non abbiate problemi, ma nel caso potete anche non accettare. Accetta Più info

CONDIVISIONI