Home Pizza, pizzaioli e pizzerie La Gatta, Fulham: una pizzeria che merita più attenzioni (CHIUSA)

La Gatta, Fulham: una pizzeria che merita più attenzioni (CHIUSA)

di Giuseppe A. D'Angelo

Non hai tempo per leggere il post? Vai direttamente al giudizio finale con il PARTENOMETRO

Pizzeria La Gatta, ottima Margherita

ATTENZIONE: questa pizzeria ha cambiato nome e gestione. Leggi la recensione della pizzeria Meridionale di Fulham.

La visita a questa pizzeria risale al 17/04/2016

Vengo a conoscenza di questa o quell’altra pizzeria di Londra in molti modi, ma è la prima volta che ne scopro una semplicemente passandoci davanti. È quello che è successo a me e alla mia ragazza con la pizzeria La Gatta di Fulham, ed è stata una piacevole scoperta. Senza perderci in ulteriori chiacchiere, andiamo subito a vedere com’è la loro pizza.

La pizza
La pizzeria
Quanto costa
Come arrivare
Come l’ho scoperta
PARTENOMETRO

La pizza

Come sempre ho ordinato la mia amata Bufalina, che nel menù per l’occasione prende il nome più semplice di Bufala. La mia ragazza invece ha ordinato una cipolla rossa e gorgonzola. Purtroppo per lei la cipolla rossa era finita, ma ha ripiegato su delle zucchine come sostituto, con un abbinamento azzeccato. A proposito, soffermiamoci un attimo sul menù de La Gatta. Gli accostamenti sono quanto mai particolari, e affianco a classici come prosciutto e funghi e salsiccia e friarielli, saltano fuori pizze come: salsiccia, melanzane e menta; provola, crocchè e sale nero; burrata, zucchine e tartufo nero. Penso si tratti degli abbinamenti che si possono trovare su quelle che si definiscono oggi gourmet pizza. Un concetto che non mi è mai stato troppo chiaro, ma forse è solo perché io sono un rozzo.

Pizzeria La Gatta, la Bufala

Comunque, per tornare a noi. La mia Bufala si è presentata in maniera davvero inaspettata: con una bella mezza mozzarella di bufala piazzata nel centro. Una gradita sorpresa, devo dire, e una cosa che non avevo mai visto prima (il massimo per me è la classica ciliegina di bufala a Napoli, uno spettacolo). Posizionata anche in maniera sapiente, non ha perso latte e non ha raffreddato il resto della pizza. Tra l’altro si trattava di una buona qualità di bufala, con una consistenza cremosa: sì, cremosa. Mi permetto di ricordare che qua siamo a Londra, e le bufale ci arrivano come ci arrivano. Non avremo mai quelle belle palle gommose e lattiginose di Aversa, qui i criteri purtroppo sono altri.

Sì, ok, va bene l’excursus sulla mozzarella: ma la pizza? Calmini, ci arriviamo. Dunque, l’impasto non era per niente malvagio. Il cornicione un po’ gommoso a dirla tutta, ma stranamente non pesante. La base invece si assottigliava sempre di più andando verso il centro, rendendo la pizza leggera quanto basta. Insomma, ne è uscita abbastanza bene.

Per quanto riguarda gli ingredienti. La mia pizza era ben saporita, e la mozzarella ha dominato su tutto il contesto. La salsa di pomodoro gustosa, peccato non molto abbondante ai bordi del cornicione, ma per il resto della pizza in giusta quantità. Molto saporita invece la cipolla rossa… cioè, volevo dire la zucchine e gorgonzola. Il formaggio dal tipico sapore penetrante è stato dosato bene e si è amalgamato bene con la mozzarella, facendosi assaporare ma senza prevalere sul resto della pizza.

Pizzeria La Gatta, pizza con gorgonzola e zucchine

Ho avuto modo di dare un occhio al forno, che non è a legna ma a gas. Si tratta quindi di un bel risultato, considerato che manca una delle materie prime per realizzare una pizza verace. Ma sono stato in più di una pizzeria dove si utilizzava il gas piuttosto che la legna. E siccome alla fine io valuto il risultato, posso dirmi soddisfatto.

Per quanto riguarda il resto del menù: la scelta degli antipasti era davvero imbarazzante, c’era ben più di una cosa che avrei voluto assaggiare. Dal momento che avevamo colazionato da poco eravamo non molto affamati (era domenica, ci si sveglia tardi… non ci giudicate). Per cui abbiamo optato per un solo antipasto to share. E ci siamo buttati sul più sfizioso e intigrante: gli straccetti fritti con pomodorini e rucola. Ottima scelta, è di quegli antipasti che non vorresti finissero mai. A saperlo, però, qual era la scelta dei dessert (che non sono riportati sul menù): perché tra le varie opzioni c’erano di nuovo gli straccetti fritti con la Nutella. E potevamo mai dire di no? Fegato mio, ti chiedo scusa.

Non c’è che dire: da La Gatta abbiamo mangiato bene, abbondante, e nonostante tutto non ne siamo usciti appesantiti.

La pizzeria

Il locale de La Gatta si presenta diviso in due sale: una piccola da una decina di coperti che dà sulla strada, e una più interna che ha diversi tavoli, e dà invece su una piccola terrazza. L’atmosfera è abbastanza intima, poi noi ci siamo andati che c’erano pochi clienti, quindi era anche molto rilassata. In quel momento infatti a gestirla erano solo Alberto, il cameriere ed Enzo, il pizzaiolo. Il servizio di Alberto è stato molto rapido e con le giuste attenzioni.

Pizzeria La Gatta, il locale

Non ci sono particolari decorazioni, a parte una serie di scritte con pensieri positivi su un enorme specchio e le finestre sulla terrazza. L’ambiente napoletano ci viene ricordato principalmente da una serie di foto e cartoline che ritraggono la nostra bella città. Grosso assente però è il forno, che non si trova in sala, ma è relegato nella cucina al piano di sotto. Non che ne abbia sentito particolarmente la mancanza, ma se non ci fosse scritto “pizzeria” fuori al locale, non si capirebbe.

Quanto costa

I prezzi de La Gatta sono sopra la media: una Margherita semplice costa £7.95, mentre la Bufala £10.95. Le altre pizze gourmet hanno prezzi che vanno dagli £11.95 fino addirittura ai £14.95 della burrata con tartufo nero. Se avete un occhio al portafogli quindi non andateci troppo pesanti con gli ingredienti. Anche se a dire il vero, viste le premesse, non mi dispiacerebbe tornare per provare qualcosa di più sofisticato. Sì, lo so che poi mi lamento che il mio stomaco non regge, ma non imparo mai.

Pizzeria La Gatta, straccetti fritti con Nutella

Gli straccetti vengono £5.95, sia nella versione antipasto che in quella dessert. Dando un occhio alle altre portate del menù tradizionale e alle bevande si nota che i prezzi sono più o meno nella media dei ristoranti londinesi. Quindi è solamente la pizza a sforare. In ogni caso, la prossima volta proverò anche la pizza alla Nutella (£6.95), che ormai sta diventando una presenza fissa di molte pizzerie sia qua a Londra che in Italia.

Come arrivare


La Gatta Pizzeria Napoletana, 311 New King’s Road, Fulham, London SW6 4RF

La pizzeria La Gatta si trova a pochi minuti di cammino da due fermate della Tube: Parsons Green e Putney Bridge, entrambe servite dalla District line, Wimbledon branch. Si è a pochi passi dal Tamigi, e a solo un quarto d’ora di cammino dal meraviglioso Fulham Palace, una vecchia residenza medievale del vescovo di Londra, oggi restaurata e aperta al pubblico gratuitamente. Il palazzo si trova adiacente al bellissimo Bishop’s Park, dove ogni domenica si tiene un mercato. Se vi piacciono gli edifici storici nelle vicinanze vi è il Putney Bridge, e ai lati opposti si trovano due chiese: la St Mary’s Church sul lato sud, e la All Saints Church sul lato nord, quest’ultima con un grazioso cimitero (se vi chiedete come fa un cimitero ad essere grazioso sappiate che io ho gusti macabri).

Come l’ho scoperta

È proprio andando a visitare il Fulham Palace che, sulla strada di ritorno, abbiamo notato questa pizzeria. Abbiamo dato un occhio alle foto online e, tempo una settimana, ci siamo ritornati. La nostra impressione è che si trattasse di un posto aperto da poco, perché non ne avevamo mai sentito parlare: non appare spesso negli elenchi delle pizzerie migliori di Londra, anche se sia l’Evening Standard che l’Independent gli hanno dedicato spazio. Alberto, il cameriere, ci ha spiegato che sono operativi da un anno. A quanto sembra, comunque, non sono sconosciuti a quelli della zona, perché il sabato sera sono pieni. La maggior parte della clientela credo sia composta dagli italiani residenti in zona, in quanto a Fulham la presenza dei nostri compatrioti è molto alta. Per lo meno, quando siamo andati noi dei quattro tavoli occupati oltre al nostro, tre erano di italiani.

Pizzeria La Gatta, dove si trova

A proposito, vi siete chiesti il perché del nome così particolare? Il proprietario della pizzeria è Luca La Gatta, il quale aveva già aperto una pizzeria a Londra a Battersea: Via Caracciolo. La pizzeria ha chiuso a luglio 2014, e purtroppo io non ne conoscevo l’esistenza, per cui non ho mai avuto modo di testarla. Be’, dal momento che il proprietario è lo stesso, immagino fosse la stessa qualità. In ogni caso la pizzeria La Gatta ha aperto a maggio 2015. E di nuovo mi chiedo: come mai è ancora così poco conosciuta?

PARTENOMETRO

VERY HOT: pizza equilibrata nel gusto e nelle dimensioni, con una buona qualità di ingredienti. Il cornicione è soffice, la mollica è più abbondante dell’aria, ma la pizza è digeribile, grazie alla sua base sottile e leggera.

E voi l’avete provata? Cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti.

NON VI BASTA? ECCO ALLORA L’ELENCO DI TUTTE LE PIZZERIE NAPOLETANE A LONDRA

POTREBBE INTERESSARTI

2 commenti

Avatar
Marianna Peluso Maggio 18, 2016 - 9:19 am

Non sono molto d’accordo con la tua esperienza o forse siete amici dei proprietari ho mangiato due volte la pizza in questa pizzeria ,e per ben due volte ,ho avuto una cattiva digestione non so se è dipeso dai prodotti usati o dalla lievitazione , per non parlare del cattivo servizio ricevuto e non sono l’unica a Pensarla cosi’nella zona , infatti il locale non è mai affollato ,per fortuna che ha aperto Santa Maria pizzeria nelle vicinanze

Rispondi
Peppe
Peppe Maggio 18, 2016 - 10:39 am

Ciao Marianna, mi dispiace per la tua esperienza. Quando sono andato io la pizza era molto buona, e siamo stati trattati molto bene. No, non sono amico del proprietario, prima della volta di cui parlo non ero mai stato in quella pizzeria e ho basato la mia recensione sulla mia esperienza. Naturalmente le mie esperienze possono differire. Conosco bene Santa Maria, infatti trovi anche due recensioni su di loro, una sul locale di Ealing e l’altra su quello di Fulham. Fammi sapere cosa ne pensi. Grazie mille!

Rispondi

Lascia un commento

* Usando questo form acconsenti alla collezione e gestione dei tuoi dati da parte di questo sito.

Questo sito utilizza cookie. Non sono buoni come la pizza ma aiutano la navigazione. Spero che non abbiate problemi, ma nel caso potete anche non accettare. Accetta Più info

CONDIVISIONI