Home » Ply, Northern Quarter: la pizza napoletana che ti sorprende a Manchester

Ply, Northern Quarter: la pizza napoletana che ti sorprende a Manchester

di Giuseppe A. D'Angelo

Non hai tempo per leggere il post? Vai direttamente al giudizio finale con il PARTENOMETRO

Ply, Manchester pizza MargheritaLa visita a questa pizzeria risale al 14/04/2018

Ply è stata la prima pizzeria sperimentata da me e la mia ragazza nel Manchester Pizza Tour. Devo ringraziare il mio contatto Patrick O’ Donovan per avermela fatta conoscere. In effetti non solo non ne avevo sentito parlare, ma probabilmente non l’avrei nemmeno notata girando per le strade del Northern Quarter, nonostante si trovi proprio agli inizi di questo quartiere, e a dieci minuti di cammino dalla stazione centrale di Manchester Piccadilly.

In effetti l’insegna non è proprio evidente. Al contrario del locale che, invece, è enorme. Tanto è vero che la cameriera che ci accoglie ci chiede se ci fermiamo per bere o per mangiare, perché a quanto pare dividono la sala bar da quella dining. Noi arriviamo che il locale è quasi vuoto, d’altronde è appena mezzogiorno e probabilmente siamo i primi clienti a pranzo.Ply pizzeria Manchester Margherita pizza

Ci sediamo in un tavolino al lato della sala. In fondo, tutto il locale è occupato dal bancone della pizzeria, con un bel forno a legna Stefano Ferrara a fare da protagonista. Essendo la prima tappa di un tour di un giorno che prevederà altre quattro pizze, io e la mia ragazza ordiniamo una semplice Margherita da dividere in due (costo: £9).

La pizza che ci si presenta non è per niente male esteticamente: tonda, larga, dalla maculatura consistente. Il fiordilatte è cosparso con abbondanza e la salsa di pomodoro è bella vivida. Al morso l’impasto è soffice, il cornicione areato, idratato e molto maturo. Qualche riserva l’ho avuta sulla salsa di pomodoro, non molto corposa e stranamente dolce ma con delle punte di acido.Ply Manchester pizzaiolo Alessandro IavaroneHo avuto modo di parlare con il giovanissimo pizzaiolo ed head chef del locale, Alessandro Iavarone, a capo di un team di quattro pizzaioli. Lui è un ragazzo di Crispano, in provincia di Napoli, che ha imparato le basi del mestiere con un corso di panetteria del Molino Pizzuti. E quella che usa per lavorare è proprio la tipo 0 di Pizzuti, fornita assieme al fiordilatte del Caseificio Iovine di Frattamaggiore, dalla Saviano Food Import della vicina Leeds. Potete vedere un video di Alessandro all’opera al termine di questo articolo.

Alessandro mi dice che la pizzeria è aperta da tre anni ed è di proprietari inglesi, ma tutto lo staff al bancone delle pizze è interamente italiano. E questo è un trend che si è stabilito a Manchester, che vede molte delle pizzerie più veraci del centro appartenere in realtà a imprenditori del luogo.


Ply, 26 Lever St, Manchester M1 1DW, Regno Unito

Io sono molto contento di aver avuto l’opportunità di assaggiare la Margherita di Ply, soprattutto dal momento che si è trattato di un’aggiunta dell’ultimo minuto al pizza tour di Manchester. Una città che quel giorno ci ha riservato ben più di una sorpresa. Fervente, dinamica, ricca di attrazioni culturali di pregio. E con il vantaggio non indifferente di offrire anche una buona pizza napoletana.

PARTENOMETRO

HOT: assolutamente niente da obiettare sull’impasto, maturato al punto giusto e leggero. La pizza è esteticamente gradevole, e la cottura le dà ragione. Aggiusterei qualcosa nel bilanciamento di sapori della salsa e nella sua consistenza. L’esperienza complessiva è comunque positiva.

E voi l’avete provata? Cosa ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti.

NON VI BASTA? ECCO ALTRE PIZZERIE NAPOLETANE A MANCHESTER

Ply pizzeria, Manchester: pizza chef Alessandro Iavarone at work

#MANCHESTERPIZZATOUR tappa 1Alessandro Iavarone, head chef of PLY

Posted by Pizza DIXIT – Il blog sulla pizza napoletana nel mondo on Saturday, April 14, 2018

POTREBBE INTERESSARTI

2 commenti

Avatar
Benedetta October 17, 2018 - 7:34 pm

Con ingredienti così buoni e pizzaiolo italiano il risultato è scontato..

Rispondi
Giuseppe A. D'Angelo
Giuseppe A. D'Angelo October 17, 2018 - 7:36 pm

Meglio non dare mai niente per scontato, così la pizza si apprezza di più 😉

Rispondi

Lascia un commento

* Usando questo form acconsenti alla collezione e gestione dei tuoi dati da parte di questo sito.

Questo sito utilizza cookie. Non sono buoni come la pizza ma aiutano la navigazione. Spero che non abbiate problemi, ma nel caso potete anche non accettare. Accetta Più info

CONDIVISIONI